Dettaglio

Bando ( PI258657-19 )

Descrizione breve Bando Rettificato - Appalto integrato per la progettazione esecutiva e realizzazione delle opere di: “Mitigazione e prevenzione dal rischio idraulico nei bacini idrografici del torrente Picone e della lama Lamasinata – Interventi in corrispondenza del canale deviatore immediatamente a valle di via Donadonisi” a valere sulle risorse FSC 2014 – 2020 assegnate ai Patti per lo sviluppo
CIG: 8100255DE0
Direzione Proponente Regione Puglia-Ufficio del Commissario Straordinario Delegato Dissesto Puglia
Incaricato: Leonardo Campanale
Importo Appalto: 1.434.522,70 (Iva Esclusa)
Importo Base Asta: 1.404.001,02 (Iva Esclusa)
Criterio Aggiudicazione: Offerta economica più vantaggiosa
Tipo Appalto: Lavori pubblici
Termine Richiesta Quesiti: Data Originale - 03/01/2020   ore   16:00:00 [Ora Italiana]

Data Prorogata - 03/01/2020   ore   16:00:00 [Ora Italiana]
Presentare le offerte entro il Data Originale - 10/01/2020   ore   12:00:00 [Ora Italiana]

Data Prorogata - 10/01/2020   ore   12:00:00 [Ora Italiana]
Data I Seduta Data Originale - 24/01/2020   ore   10:00:00 [Ora Italiana]

Data Prorogata - 24/01/2020   ore   10:00:00 [Ora Italiana]
Documentazione:
Descrizione Allegato
Avvisi di Rettifica:
Descrizione Allegato
Note

Avvisi

Data Pubblicazione Descrizione Allegato
21/12/2019   ore   12:33 [Ora Italiana] Si comunica che la presente Stazione Appaltante intepreta la non ammissibilità all'avvalimento dell'ATTESTAZIONE DI QUALIFICAZIONE SOA in coerenza con le disposizioni del comma 1 dell’art. 84 del Codice che riporta “Fermo restando quanto previsto dal comma 12 e dall'articolo 90, comma 8, i soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici di importo pari o superiore a 150.000 euro, provano il possesso dei requisiti di qualificazione di cui all'articolo 83, mediante attestazione da parte degli appositi organismi di diritto privato autorizzati dall'ANAC”, si desume che l’ambito di applicazione dell'Attestazione di qualificazione è obbligatoria per chiunque esegua lavori, affidati da Enti Pubblici, di importo superiore a 150.000 Euro. La non ammissibilità dell'avvalimento si riferisce all'attestazione di qualificazione oltre che all'iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato per attività coerenti con quelle oggetto della presente procedura di gara. L'interpretazione fornita dalla Stazione Appaltante è che può essere oggetto di avvalimento la categoria di qualificazione e/o la classifica di importo utile al conseguimento dei requisiti richiesti per la presente procedura di gara.
20/01/2020   ore   08:40 [Ora Italiana] Si comunica che, a causa dell'intervenuta indisponibilità del segretario verbalizzante della Commissione di gara, la prima seduta pubblica della procedura di gara descritta in oggetto, prevista per il giorno 24 gennaio alle ore 10:00, è rinviata al 27 gennaio alle ore 10:00.
19/03/2020   ore   17:26 [Ora Italiana] AVVISO - Emergenza Coronavirus Si comunica che le sedute pubbliche delle gare in corso si stanno svolgendo in modalità telematica con accesso remoto, nel rispetto delle disposizioni contenute nel DPCM del 09/03/2020 e secondo quanto previsto dal D.Lgs. 50/2016. Pertanto si invitano gli Operatori Economici a controllare le caselle postali elettroniche, comunicate in fase di registrazione delle offerte sul portale EmPulia, per recepire sia le modalità di accesso alle singole videoconferenze e sia per dare riscontro alle eventuali comunicazioni delle Commissioni di gara (es. richieste di Soccorso Istruttorio, modalità di accesso alle sedute di gara in modalità telematica, comunicazioni di date di sedute di gara, ecc.).

Chiarimenti

Per ricercare nei quesiti, inserire il Protocollo o parole contenute e cliccare sulla lente.
Per ritornare all'elenco completo clicca qui
Cerca protocollo o quesito
Protocollo Quesito Risposta Allegato
Quesito
PI000654-20

Risposta
PI000712-20
oggetto:cauzione provvisoria, cortesemente si chiede di precisare se la cauzione deve essere firmata digitalmente come viene indicato al punto 3.3.1. del disciplinare di gara ovvero con autentica notarile indicato al punto f) pag.17 dello stesso disciplinare. in attesa porgiamo distinti saluti. Vedi risposta chiarimento 18. chiarimenti_da_1_a_19_Picone_03gen20.pdf
Quesito
PI000600-20

Risposta
PI000710-20
A pag. 17 di 72 si chiede di emettere la cauzione provvisoria con la sottoscrizione dell'ente fidejubente autenticata. Si chiede di chiarire se e' necessaria l’autentica notarile, oppure basta la sola firma digitale con la dichiarazione dei poteri di firma dell'agente assicurativo? Le fidejussioni o le polizze fidejussorie relative al deposito cauzionale provvisorio dovranno essere corredate, d’idonea dichiarazione sostitutiva rilasciata ai sensi del D.P.R. 445/2000 circa l’identità, la qualifica ed i poteri dei soggetti firmatari il titolo di garanzia. Si intendono per soggetti firmatari gli agenti, broker, funzionari e comunque soggetti muniti di poteri di rappresentanza dell’Istituto di Credito/Intermediario o Compagnia Assicurativa che emette il titolo di garanzia. In alternativa, il deposito dovrà essere corredato di autentica notarile circa la qualifica, i poteri e l’identità dei soggetti firmatari il titolo di garanzia. (rif. Punto 3.3.1 del Disciplinare di gara). chiarimenti_da_1_a_19_Picone_03gen20.pdf
Quesito
PI000595-20

Risposta
PI000709-20
con la presente si chiede di chiarire i seguenti aspetti: 1 - a pagina 26 del disciplinare di gara, per l’esecutore della progettazione, indicato o associato, e' richiesta una adeguata copertura assicurativa contro i rischi professionali, con efficacia per almeno 365 giorni dopo la data di scadenza per la presentazione dell’offerta. Si richiede se la copertura assicurativa deve essere prodotta dal gruppo di progettazione indicato in questa fase (fase di partecipazione alla gara) o solo successivamente in caso di aggiudicazione. In tale ultima possibilita', il gruppo di progettazione indicato deve in questa fase produrre l’impegno a produrre la polizza assicurativa in caso di aggiudicazione ?? 2 – a pagina 45 del disciplinare di gara, sono riportati i criteri di valutazione dell’offerta tecnica 1A ed 1B. Con riferimento a cio', si chiede di chiarire se, in caso di operatore economico non in possesso di SOA per la progettazione, il progetto analogo di cui al p.to 1A puo' essere un progetto svolto dal progettista indicato dall’O.E, e per il criterio 1B puo' essere un’opera realizzata dall’Operatore Economico. 1- La dichiarazione relativa alla copertura assicurativa dovrà essere comprovata, a richiesta della Stazione Appaltante e solo all’aggiudicataria, mediante deposito di polizza in conformità all’articolo 10, comma 4, lettera c-bis), della legge n. 183 del 2011, introdotto dall’articolo 9-bis, comma 1, della legge n. 27 del 2012, dell’articolo 9, comma 4, del decreto legge n. 1 del 2012, convertito dalla legge n. 27 del 2012. 2- I sub elementi 1A e 1B si riferiscono alla valutazione dell’offerta tecnica presentata dall’operatore economico che può presentarsi in forma singola o in forma aggregata, ne consegue che l’operatore economico esecutore dei lavori non in possesso di SOA per la progettazione può aggregarsi all’operatore economico progettista per presentare il progetto e l’intervento richiesti per le valutazioni dei sub-elementi 1A e 1B. chiarimenti_da_1_a_19_Picone_03gen20.pdf
Quesito
PI000495-20

Risposta
PI000708-20
Relativamente alla compilazione del DGUE da parte del Progettista Indicato esterno, pertanto non facente parte di alcun raggruppamento, non comprendiamo come lo stesso progettista indicato debba procedere nella compilazione del DGUE. Infatti non e' chiara la risposta fornita al quesito n. 1, poiche' alla lettera e) del CAPO 3 vengono date indicazione per la produzione del PASSOE. Vi chiediamo pertanto di chiarire se il progettista, che si ribadisce non fa parte di alcun raggruppamento, ma e' indicato dall'impresa scrivente e nel nostro caso e' registrato e abilitato al portale, in quale modo deve procedere alla compilazione del DGUE. Restando in attesa di un cortese riscontro, cordiali saluti. Ai sensi dell’articolo 48 del Codice, gli operatori economici, compresi gli eventuali progettisti esterni all’operatore esecutore dei lavori, devono dichiarare di costituirsi in raggruppamento temporaneo, con individuazione del mandatario o capogruppo. Il DGUE è richiesto all’operatore economico sia che partecipi singolarmente che quale componente di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario, quale mandatario, capogruppo o mandante; in questi ultimi casi deve essere presentato singolarmente da ciascun operatore economico raggruppato o consorziato. Deve essere presentato altresì dagli operatori economici consorziati indicati come esecutori dai consorzi stabili e dai consorzi di cooperative nonché dagli operatori economici ausiliari. Si rappresenta che per la presente procedura di gara gli operatori economici utilizzeranno il DGUE precaricato in piattaforma EmPULIA. Le modalità di compilazione del DGUE su EmPULIA sono riportate al punto 3.5.4 del Disciplinare di gara. chiarimenti_da_1_a_19_Picone_03gen20.pdf
Quesito
PI286540-19

Risposta
PI286898-19
In riferimento al requisito richiesto al punto 3.1.3. del disciplinare di gara (requisiti di capacita' tecnica per operatore economico esecutore dei lavori), per le imprese non in possesso di SOA per la progettazione, il requisito, relativo alla progettazione di un opera in D.02, puo' essere soddisfatto dal progettista indicato? Per le imprese non in possesso di attestazione SOA per la progettazione, il requisito, relativo alla progettazione di un opera in D.02, può essere soddisfatto dal progettista indicato. Resta inteso che i requisiti di cui al punto 3.1.3 devono essere posseduti dal raggruppamento temporaneo nel complesso e secondo le forme di aggregazione previste al punto 3.2 del Disciplinare di gara. chiarimenti_da_1_a_15_Picone_28dic19.pdf
Quesito
PI286315-19

Risposta
PI286463-19
Nel disciplinare viene richiesto che il team di progettazione esterno deve possedere un fatturato globale per servizi di ingegneria pari al doppio dell'importo dell'onorario, esclusivamente nell'ambito dei lavori in D.02? Si chiede se tale richiesta e' un refuso in quanto un progettista non puo' non puo' dichiarare un fatturato professionale relativo all'esecuzione di un lavoro e si precisa inoltre che nella richiesta si parla di fatturato globale relativo a servizi di ingegneria (e non di lavori)?? Si chiede di integrare la risposta 4 in quanto non chiarisce la problematica?? La richiesta riportata al punto 3.1.2 del Disciplinare di gara, relativa ai requisiti di capacità economica-finanziaria per l’esecutore della progettazione, indicato o associato dall’operatore economico esecutore, si riferisce al fatturato globale minimo per servizi di ingegneria, relativo ai migliori tre degli ultimi cinque esercizi disponibili antecedenti la data di pubblicazione del Bando per un importo pari al doppio dell’importo dell’onorario professionale dei lavori da progettare, esclusivamente nell’ambito dei lavori di regolazione di corsi d’acqua e di controllo delle piene (classificazione D.02). L’onorario dell’importo professionale dei lavori da progettare è riportato nella tabella alla lettera d) del punto 2.1 del Disciplinare di gara. Si rappresenta che nella sezione avvisi del bando pubblicato sul portale Empulia è stata pubblicata una comunicazione finalizzata a chiarire meglio i quesiti riferiti all’oggetto dell’avvalimento. chiarimenti_da_1_a_14_Picone_23dic19.pdf
Quesito
PI285064-19

Risposta
PI286188-19
Si chiedono chiarimenti in riferimento alla risposta n.3 della spettabile amministrazione: E’ AMMESSO AVVALLIMENTO AI SENSI DELL’ART.89 DEL D.LGS 50/2016 ALLE CONDIZIONI RIPORTATE AL PUNTO 3.2.4 DEL DISCIPLINARE DI GARA ART.89 COMMA 1 L'operatore economico, per un determinato appalto, puo' soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale di cui all'articolo 83, comma 1, lettere b) e c), necessari per partecipare ad una procedura di gara, e, in ogni caso, con esclusione dei requisiti di cui all'articolo 80, avvalendosi delle capacita' di altri soggetti, anche partecipanti al raggruppamento, a prescindere dalla natura giuridica dei suoi legami con questi ultimi. ART 83 COMMA 1 LETTERE B) E C): 1. I criteri di selezione riguardano esclusivamente: b) la capacita' economica e finanziaria; c) le capacita' tecniche e professionali. 2.Ai fini della sussistenza dei requisiti di cui al comma 1, lettera a), i concorrenti alle gare, se cittadini italiani o di altro Stato membro residenti in Italia, devono essere ISCRITTI NEL REGISTRO DELLA CAMERA DI COMMERCIO, industria, artigianato e agricoltura o nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato, o presso i competenti ordini professionali Art. 84. (SISTEMA UNICO DI QUALIFICAZIONE DEGLI ESECUTORI DI LAVORI PUBBLICI) 1. Fermo restando quanto previsto dal comma 12 e dall'articolo 90, comma 8, i soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici di importo pari o superiore a 150.000 euro, PROVANO IL POSSESSO DEI REQUISITI DI QUALIFICAZIONE DI CUI ALL'ARTICOLO 83, MEDIANTE ATTESTAZIONE da parte degli appositi organismi di diritto privato autorizzati dall'ANAC. PERTANTO IL PUNTO 3.2.4 DEL DISCIPLINARE DI GARA e' IN CONTRADDIZIONE CON L’ ART. 89 DEL DLGS 50/2016 Si riportano di seguito i dati di un appalto avente la stessa tipologia di lavorazioni in cui l’avvalimento era disciplinato ai sensi dell’art 89 del D.Lgs 50/2016 Comune di Castellaneta, (TA) P.za Principe di Napoli, 5 - Castellaneta (TA) Realizzazione degli interventi di sistemazione idraulica del fiume Lato – I Stralcio. CIG: 808527974C CUP: B84H15002080003 (novembre 2019) Ai sensi del comma 1 dell’art. 84 del Codice che riporta “Fermo restando quanto previsto dal comma 12 e dall'articolo 90, comma 8, i soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici di importo pari o superiore a 150.000 euro, provano il possesso dei requisiti di qualificazione di cui all'articolo 83, mediante attestazione da parte degli appositi organismi di diritto privato autorizzati dall'ANAC”, si desume che l’ambito di applicazione dell'Attestazione di qualificazione è obbligatoria per chiunque esegua lavori, affidati da Enti Pubblici, di importo superiore a 150.000 Euro. Pertanto può essere oggetto di avvalimento la categoria di qualificazione e/o la classifica di importo e NON l’attestazione SOA che è obbligatoria per l’impresa che esegue i lavori. La non ammissibilità dell'avvalimento si riferisce all'attestazione di qualificazione oltre che all'iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura oppure nel registro delle commissioni provinciali per l’artigianato per attività coerenti con quelle oggetto della presente procedura di gara. Il primo punto della nota di chiarimento 1 del punto 3.2.4 del Disciplinare di gara deve essere inteso come segue: Il requisito relativo all’ ATTESTAZIONE DI QUALIFICAZIONE SOA in corso di validità’ deve essere posseduto: a. da ciascuna delle imprese raggruppate/raggruppande o consorziate/consorziande o GEIE; b. da ciascuna delle imprese aderenti al contratto di rete indicate come esecutrici e, dalla rete medesima, nel caso in cui questa abbia soggettività giuridica. chiarimenti_da_1_a_13_Picone_20dic19.pdf
Quesito
PI284197-19

Risposta
PI285010-19
Buongiorno, con la presente si chiede di chiarire se e' consentito l'avvallimento per la categoria OG8; inoltre si chiede di specificare se bisogna inserire nella busta amministrativa i certificati dei lavori svolti a comprova dei requisiti di capacita' tecnica richiesti al punto 3.1.3 del Disciplinare di Gara. In riferimento all’avvalimento si rimanda alle disposizioni del punto 3.2.4 del Disciplinare di gara. Il possesso dei requisiti di capacità tecnica di cui al punto 3.1.3 devono essere dichiarati nella Parte IV, Sezione B, del DGUE (la corretta compilazione del DGUE, unitamente alle appendici ove necessario in relazione alle singole situazioni giuridiche, esaurisce gli obblighi dichiarativi degli operatori economici). risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI284010-19

Risposta
PI285008-19
QUESITO 1: In riferimento al paragrafo 2.2.1 del disciplinare: “E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla medesima gara per l'affidamento di un appalto di servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria in piu' di un raggruppamento temporaneo ovvero di partecipare singolarmente e quali componenti di un raggruppamento temporaneo, o di un consorzio stabile. Il medesimo divieto sussiste per i liberi professionisti qualora partecipino alla stessa gara, sotto qualsiasi forma, una societa' di professionisti o una societa' di ingegneria delle quali il professionista e' amministratore, socio, dipendente, consulente o collaboratore, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 254, comma 3, e articolo 255, comma 1 del D.P.R. n. 207 /2010. La violazione di tali divieti comporta l'esclusione dalla gara di entrambi i concorrenti.” Si chiede di confermare la possibilita' che un progettista possa partecipare alla gara come libero professionista in raggruppamento con la societa' di ingegneria di cui e' direttore tecnico. QUESITO 2: In riferimento al paragrafo 4.1.1, relativamente all’elemento numero 1 del disciplinare: “per la documentazione grafica, un numero massimo di 3 (tre) schede in formato A3, oppure di 6 (sei) schede in formato A4, su una sola facciata; e' ammessa la combinazione tra i due formati nella sostanziale invarianza della superficie complessiva delle schede;” Si richiede se per il criterio 1 possano essere prodotte max 6 schede in formato A3 (3 per ciascuno dei sub-criteri 1.a e 1.b) ovvero max 3 schede in formato A3 (complessivamente per i due sub-criteri). QUESITO 3: In riferimento al paragrafo 4.1.1, in relazione agli elementi 2 e 3 del disciplinare: “per una eventuale integrazione con rappresentazione grafica, un numero massimo di 1 (una) scheda in formato A3, oppure di 2 (due) schede in formato A4, su una sola facciata” Si richiede se possa essere presentata una scheda A3 per l’elemento 2 ed una scheda A3 per l’elemento 3, ovvero debba essere presentata un’unica scheda A3 complessivamente per i due elementi 2 e 3. QUESITO 4: Dal disciplinare e dai documenti, resi disponibili dalla S.A, non si evince se il progetto definitivo a base di gara risulta munito di tutti i nullaosta e le autorizzazioni previsti dalle vigenti disposizioni normative e legislative. In caso di risposta affermativa si richiede che vengano messi a disposizione dei concorrenti i nullaosta e le autorizzazioni con le eventuali prescrizioni degli enti interessati. QUESITO 5 (eventuale): Dall’analisi del disciplinare e dei documenti, resi disponibili dalla S.A, non si evince se il progetto definitivo a base di gara risulta gia' munito di validazione (cfr. art.12 del Capitolato Speciale di Appalto). QUESITO 6: In riferimento al cfr. par. 3.1.2 del disciplinare di gara: Con riferimento ai requisiti di ordine economico-finanziario e tecnico organizzativo, si chiede se l’importo del fatturato globale richiesto ai progettisti indicati o associati al soggetto partecipante, deve far riferimento ai servizi di ingegneria e architettura di cui all’art. 3 lettere vvvv) del D.Lgs. 50/2016 espletati nei migliori 3 esercizi degli ultimi 5 esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara senza nessun riferimento alla categoria oggetto del presente appalto cosi' come esplicitato a pag. 11 del disciplinare di gara oppure se il requisito di fatturato richiesto deve essere soddisfatto facendo riferimento esclusivamente alla categoria dei corsi d’acqua e di controllo delle piene. Risposta 1 Il progettista può partecipare alla gara come libero professionista in raggruppamento con la società di ingegneria di cui è direttore tecnico. Ad ogni modo è fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla medesima gara in più di un raggruppamento temporaneo ovvero di partecipare singolarmente e quali componenti di un raggruppamento temporaneo, o di un consorzio stabile. Il medesimo divieto sussiste per i liberi professionisti qualora partecipino alla stessa gara, sotto qualsiasi forma, una società di professionisti o una società di ingegneria delle quali il professionista è amministratore, socio, dipendente, consulente o collaboratore, ai sensi di quanto previsto dall'articolo 254, comma 3, e articolo 255, comma 1 del D.P.R. n. 207 /2010. La violazione di tali divieti comporta l'esclusione dalla gara di entrambi i concorrenti Risposta 2 Vedi risposta al chiarimento 2. Risposta 3 Considerato che si fa riferimento ad una eventuale integrazione con rappresentazione grafica alla relazione tecnica ed illustrativa (elemento 2) ed alla relazione delle proposte migliorative (elemento 3) è possibile presentare una scheda A3 per l’elemento 2 ed una scheda A3 per l’elemento 3 Risposta 4 Il progetto definitivo è stato approvato con D.C.S. n. 616 del 19/11/2019. All’articolo 3 dello stesso Decreto si stabilisce che prima dell’inizio dei lavori e quindi a seguito della consegna del Progetto Esecutivo, sarà necessaria un’ulteriore verifica alla rispondenza degli elaborati progettuali ai documenti di cui all’articolo 23 del D.Lgs. 50/2016, ai sensi del comma 2 dell’art. 26 del D.Lgs 50/2016 ed in tale verifica si accerterà l’unità progettuale in contraddittorio con il progettista del progetto posto a base di gara prima dell’approvazione e la coerenza degli elaborati progettuali agli ulteriori atti di assenso definitivi richiesti nelle fasi precedenti. Risposta 5 Vedi risposta 4 Risposta 6 Il requisito di fatturato richiesto deve essere soddisfatto facendo riferimento esclusivamente all’ambito dei lavori di regolazione di corsi d’acqua e di controllo delle piene (classificazione D.02). risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI283506-19

Risposta
PI285004-19
Ill.mo Commissario Straordinario Delegato, in riferimento alla gara in oggetto, in merito al punto 1.6.3 del Disciplinare di gara riguardante le "Figure professionali presenti negli Operatori Economici esecutori della progettazione" si chiede: - la presenza dell' "Architetto", del "dottore Agronomo o Forestale" e dell' "Archeologo" e' OBBLIGATORIA ai fini dell'ammissione alla gara oppure e' considerata nell'offerta tecnica come fattore premiante? Nell'attesa si porgono cordiali saluti L’impiego delle figure professionali indicate alle lettere e), f) e g) del punto 1.6.3 del Disciplinare di gara è raccomandata ai fini dell’adeguatezza dell’offerta. Si rappresenta che lo staff tecnico integrativo utile alla progettazione esecutiva sarà valutato con specifico sub elemento 2.b previsto al punto 4.1.1 del Disciplinare di gara. risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI280844-19

Risposta
PI285001-19
Si chiede se un impresa che partecipa indicando o associando un progettista esterno deve essere in possesso del seguente requisito richiesto sia nel bando che nel disciplinare: "deve aver regolarmente progettato, realizzato e messo in servizio, negli ultimi 5 anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara sul GURI, almeno di un’opera di sistemazione idraulica finalizzata alla mitigazione del rischio idraulico". Il dubbio sovviene poiche' un'impresa che non soddisfa il requisito di progettazione internamente deve indicare o associare una figura esterna, e quindi non puo' aver "progettato...", ma bensi' solo "realizzato". Si attende riscontro, cordiali saluti Vedi risposta al chiarimento 4 risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI280737-19

Risposta
PI285000-19
in riferimento al requisito di capacita' professionale e tecnica di cui al punto III.1.3, lett.a si chiede di voler fornire i seguenti chiarimenti: - l'operatore economico esecutore dei lavori che intenda affidare l'attivita' di progettazione indicando un professionista esterno deve comunque dimostrare di aver progettato negli ultimi 5 anni antecedenti la data di pubblicazione del bando almeno un'opera di sistemazione idraulica finalizzata alla mitigazione del rischio idraulico? - l'operatore economico esecutore dei lavori che non sia in possesso del requisito in questione potra' comunque prendere parte alla procedura ricorrendo all'istituto dell'avvallimento? Vedi risposta al chiarimento 4 risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI279996-19

Risposta
PI284999-19
QUESITO URGENTE - Si chiede se quanto scritto al paragrafo 3.1.3 del disciplinare ed al punto III.1.3 del bando di gara trattasi di refuso, in quanto viene chiesto all'impresa esecutrice dei lavori non in possesso di qualificazione SOA anche per la progettazione di "Aver regolarmente progettato, realizzato e messo in servizio, negli ultimi 5 anni antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara sul GURI, almeno di un’opera di sistemazione idraulica finalizzata alla mitigazione del rischio idraulico." Requisito quello precedente che puo' essere esclusivamente posseduto da impresa in possesso di attestazione SOA con progettazione e che soddisfa il requisito richiesto ai progettisti con il proprio staff interno. Si chiede quindi di confermare che i requisiti in capo all'impresa non in possesso di attestazione SOA per la progettazione che indica o associa il progettista devono essere esclusivamente quelli indicati al paragrafo III.1.1 del Bando, ossia attestazione SOA in OG8 III bis e iscrizione in CCIAA. Vedi risposta al chiarimento 4 risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI273768-19

Risposta
PI284998-19
Con riferimento alla presente procedura di gara, nel caso in cui lo scrivente O.E intenda indicare un RTP come gruppo di progettazione, come richiesto a pag. 10 del Disciplinare di Gara, e' necessario che ogni progettista dell'RTP debba compilare il DGUE. In riferimento a cio', si chiede di chiarire: 1) se i professionisti debbano essere necessariamente iscritti al sistema EmPulia; 2) se i DGUE dei professionisti devono essere riportati quali documenti allegati (non essendo gli stesso richiamati tra la documentazione obbligatoria del sito); 3) Se il modello DGUE da allegare (sia per l'impresa, sia per i professionisti) deve essere quello generato dalla compilazione sul sistema EmPulia o e' possibile allegare un DGUE standard. Certi di un VS riscontro si porgono distinti saluti Vedi risposta al chiarimento 1 risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI278162-19

Risposta
PI284997-19
QUESITO 1 Con riferimento alla presente procedura di gara, si chiede di chiarire il seguente aspetto. Lo scrivente O.E. intende partecipare alla gara indicando un RTP quale gruppo che svolgera' il servizio di progettazione esecutiva. Considerato che nel disciplinare di gara e' indicato uno staff tecnico eterogeneo per lo svolgimento del servizio, quale la presenza di un agronomo, archeologo etc.., nonche' l’attribuzione di un punteggio in funzione al gruppo di progettazione, si chiede se: 1. e' necessario o meno che tutti i costituenti il gruppo di progettazione (RTP) siano iscritti all’ANAC; 2. nel caso sia necessario, al fine della verifica dei requisiti, si chiede di indicare come inserire i progettisti indicati nella richiesta del PassOE. QUESITO 2 In quale sezione del DGUE vanno indicati i Progettisti indicati dall'O.E.? Vedi risposta al chiarimento 1 risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI267887-19

Risposta
PI284996-19
In merito al quesito trasmesso martedi' 26 novembre 2019 dalla scrivente, si chiede di poter avere un celere riscontro, evitando pertanto di ostacolare la stessa alla partecipazione della suddetta procedura e di richiedere alla stazione appaltante ,per il tardivo riscontro, la proroga dei termini per la presentazione delle offerte. Inoltre si chiedono delucidazioni in riferimento ai requisiti richiesti a pagina 3.1.3. l'operatore economico deve aver regolrmente progettato, realizzato e messo in servizio,......,un opera di sistemazione idraulica. Cosa si intende? Cordiali Saluti. Vedi risposta 3. Il requisito di capacità professionale e tecnica riportato al comma 1 del paragrafo 3.1.3 del disciplinare di gara ed alla lettera a) del punto III.1.3 del bando di gara oltre a riferirsi alle imprese in possesso di attestazione SOA con progettazione, si riferisce anche alle imprese non in possesso di attestazione SOA per la progettazione che negli ultimi 5 anni, antecedenti la data di pubblicazione del bando di gara sul GURI, hanno progettato, realizzato e messo in servizio, almeno un’opera di sistemazione idraulica finalizzata alla mitigazione del rischio idraulico utilizzando l’avvalimento ai sensi dell’art. 89 del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii. e quindi utilizzando i requisiti di un operatore economico ausiliario. risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI265283-19

Risposta
PI284988-19
Buongiorno, in merito alla gara in oggetto si chiedono delucidazioni per l'avvalimento. Per gli operatori esecutori dei lavori: - nel bando di gara a pagina 7/8 lettera i) "ammesso avvalimento di cui all'rt.89 del d.lgs 50/2016...... - nel disciplinare di gara a pagina 30 di 72 punto 3.2.4 si evince che l'avvalimento non e' ammesso per i requisiti di cui al punto 3.1.1 ossia certificato SOA e CCIAA mentre e' ammesso per i requisiti di cui al punto 3.1.3 ossia deve aver regolarmente progettato, realizzato e messo in servizio, negli ultimi 5 anni antecedenti........un opera di sistemazione idraulica finalizzata alla mitigazione del rischio idraulico. Pertanto si chiedono quali sono i requisiti specifici: idoneita' professionale, capacita' economica finanziaria e capacita' tecnica, di cui l’operatore economico esecutore dei lavori deve essere in possesso e quali possono essere oggetto d’avvalimento. Restiamo in attesa di un celere riscontro. Per l’operatore economico esecutore dei lavori, i requisiti di idoneità professionale, capacità economica finanziaria e capacità tecnica sono riportati rispettivamente nei paragrafi 3.1.1, 3.1.2 e 3.1.3 del disciplinare di gara. È ammesso avvalimento, ai sensi dell’art. 89 del d.lgs. n. 50 del 2016, alle condizioni riportate al punto 3.2.4 del disciplinare di gara e ad eccezione delle professionalità indicate al punto III.2.1) del bando di gara. risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI264960-19

Risposta
PI284986-19
Al par. 4.1.1. lett. a) p.to 1) viene riportato quanto segue "le richieste di cui ai punti precedenti si riferiscono sia al sub-elemento 1.a e sia al sub-elemento 1.b e quindi i contenuti della documentazione richiesta devono essere duplicati rispettivamente per il sub-elemento 1.a e per il sub-elemento 1.b.". Tale duplicazione, poiche' riferita ai "punti precedenti" e' da intendersi anche per il successivo punto lett. b) p.to 1) dove vengono indicati il numero massimo di schede e di pagine della relazione descrittiva? in altri termini e' consentito produrre una relazione di 5 cartelle e 3 schede A3 (o 6 A4) per il sub elemento 1.a e altra relazione di 5 cartelle e 3 schede A3 (o 6 A4) per il sub elemento 1.b? Nel paragrafo 4.1.1 del disciplinare di gara, il punto 1) della lettera b), indicante il numero massimo di schede per la documentazione grafica e di pagine per la relazione descrittiva, si riferisce all’elemento 1 composto dal sub-elemento 1.a ed dal sub-elemento 1.b, quindi non è consentito produrre una relazione di 5 cartelle e 3 schede A3 (o 6 A4) per il sub elemento 1.a e altra relazione di 5 cartelle e 3 schede A3 (o 6 A4) per il sub elemento 1.b. risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf
Quesito
PI264615-19

Risposta
PI284985-19
IN RIFERIMENTO AL PRESENTE APPALTO INTEGRATO, SI CHIEDE A CODESTO SPETT.LE RUP SE I PROGETTISTI "INDICATI" - NON MANDANTI - DEVONO ESSERE REGISTRATI AL PORTALE EMPULIA? IN CASO DI RISPOSTA NEGATIVA, QUEST'ULTIMI POSSO UTILIZZARE IL DGUE-ESP FORNITO DALLA COMMISSIONE EUROPEA SIA IN FORMATO XML CHE PDF? IN ATTESA DI RISCONTRO SI PORGONO DISTINTI SALUTI Si rimanda alle disposizioni indicate alla lettera e) del CAPO 3 del Disciplinare di gara Le informazioni relative all’Operatore Economico, partecipante in forma singola o in raggruppamento, devono essere riportate nella parte II del DGUE. Si rappresenta che per la presente procedura di gara gli operatori economici utilizzeranno il DGUE precaricato in piattaforma EmPULIA. risposte_quesiti_bando_Picone_19dic19.pdf

Tabella informativa di indicizzazione

Tabella informativa d'indicizzazione per: bandi, esiti ed avvisi
Tipo Contratto Denominazione dell'Amministrazione Aggiudicatrice Tipo di Amministrazione Provincia Sede di Gara Comune Sede di Gara Indirizzo Sede di Gara Senza Importo Valore Importo a base asta Valore Importo di aggiudicazione Data Pubblicazione Data Scadenza Bando Data Scadenza Pubblicazione Esito Requisiti di Qualificazione Codice CPV Codice SCP URL di pubblicazione su www.serviziocontrattipubblici.it Codice CIG
Bando Lavori Regione Puglia-Ufficio del Commissario Straordinario Delegato Dissesto Puglia ALTRI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Bari Bari Via G. Gentile 52 NO 1.434.522,70 15/11/2019 10/01/2020 8100255DE0
loading...
Ti trovi in bandi : RegionePuglia_db