Ti trovi in : EmPULIA : Disciplina di utilizzo

Disciplina di utilizzo

Disciplina per l'utilizzo del servizio telematico denominato EmPULIA del Soggetto aggregatore della Regione Puglia ( Approvata dall’Amministratore unico di InnovaPuglia S.p.A. il 20/10/2016 )

Normativa

Il presente atto disciplina le modalità di fruizione dei servizi applicativi e delle funzionalità della piattaforma EmPULIA del soggetto aggregatore della Regione Puglia.





INDICE

Articolo 1 - Definizioni
Articolo 2 - Principi generali
Articolo 3 - Comunicazioni inviate dalla Piattaforma
Articolo 4 - Registrazione alla piattaforma telematica degli operatori economici
Articolo 5 - Iscrizione all'Albo on line dei fornitori
Articolo 6 - Enti legittimati all'utilizzo di EmPULIA ed iscrizione degli RDA e dei RDF
Articolo 7 – Gare telematiche e aste elettroniche
Articolo 8 – Sistemi Dinamici di Acquisizione
Articolo 9 – Acquisti da convenzioni quadro
Articolo 10 - Disabilitazione o cancellazione degli RDA
Articolo 11 – Manleva
Articolo 12 - Trattamento dei dati personali
Articolo 13 - Accesso agli atti
Articolo 14 - Modifiche alla Disciplina per l’utilizzo del servizio telematico EmPULIA
Articolo 15 – Norma finale

Articolo 1 - definizioni

Ai sensi della presente Disciplina, si intende per:

Soggetto Aggregatore della regione Puglia / SA: Il Soggetto designato dalla Regione Puglia ai sensi del comma 2 art. 20 della legge regionale n.37 del 1 agosto 2014, che fornisce le attività di centralizzazione delle committenze e quelle ausiliarie in favore delle amministrazioni e degli enti aventi sede nel territorio regionale​.

EmPULIA: servizio telematico utilizzato da InnovaPuglia, in qualità di Soggetto aggregatore della Regione Puglia, per svolgere le attività disciplinate dagli artt. 20, 21 e 22 della Legge regionale n. 37 del 1 agosto 2014;

Piattaforma EmPULIA / piattaforma telematica / piattaforma di e-procurement : tutti i servizi applicativi, le funzionalità, le risorse informative e gli strumenti tecnologici disponibili agli Utenti e accessibili all’indirizzo Internet www.empulia.it.

Utente: qualsiasi soggetto, pubblico o privato, che opera sulla piattaforma telematica del Soggetto aggregatore della Regione Puglia denominata EmPULIA; 

Ente aderente: i soggetti indicati nell’art. 20 commi 4 e 5 della L.R. n. 37/2014 che utilizzano, previa registrazione, le procedure telematiche di acquisto accessibili dalla piattaforma EmPULIA secondo le modalità e le condizioni indicate nella presente disciplina; 

Operatore economico: l'imprenditore, il fornitore e il prestatore di servizio o un raggruppamento o consorzio da loro formato;

Gestore del sistema informatico di EmPULIA / Gestore: Soggetto incaricato, dall’ente aderente, dei servizi di conduzione tecnica e delle applicazioni informatiche necessarie al funzionamento delle procedure telematiche, assumendone la relativa responsabilità.

Responsabile del procedimento (RDA): il responsabile del procedimento negli acquisti tramite la piattaforma EmPULIA nominato per ciascuno dei detti acquisti, così come disciplinato all’art. 31 co. 1 del D.Lgs. 50/2016;

Responsabile dei Fabbisogni (RDF) : il responsabile a vario titolo (Gestore dei Fabbisogni e Referente dei Fabbisogni e per i sub-questionari) coinvolto nelle procedure telematiche di EmPULIA per la raccolta, la rilevazione, l’analisi e il conferimento dei fabbisogni di acquisto di beni, servizi e lavori secondo le modalità e condizioni indicate nella seguente disciplina, nei provvedimenti regionali ed in aderenza alla normativa comunitaria, nazionale e regionale vigenti;

Chiavi di accesso alla Piattaforma: a terna di chiavi di accesso (codice di accesso, nome utente e password) che identificano l’Utente e che ne autorizzano l’interazione con la piattaforma telematica della Soggetto aggregatore della Regione Puglia denominata EmPULIA e la fruizione delle sue funzionalità; 

Codice di accesso: un codice alfa-numerico che rappresenta il codice univoco di accesso alla piattaforma telematica da parte dell’Ente aderente o dell’Operatore economico, legittimati all'utilizzo dei servizi erogati dal Soggetto aggregatore della Regione Puglia denominata EmPULIA;

Nome utente: nome assegnato all’Utente per l’accesso alla piattaforma telematica;

Password: un codice alfa-numerico composto da 4 a 12 cifre che deve essere personalizzato dall’Utente al primo accesso alla piattaforma telematica;

Registrazione alle funzionalità del Sistema: attività di prima identificazione che fornisce le Chiavi di accesso necessarie all’Utente per utilizzare ed operare sulla piattaforma telematica;

Albo on line dei fornitori: è lo strumento con cui il Soggetto Aggregatore procede alla identificazione delle imprese più qualificate a fornire i lavori, forniture ed i servizi di cui necessitano gli Enti aderenti. L’Albo gestito ai sensi del regolamento regionale n. 22 del 17 novembre 2008, può essere utilizzato dagli Enti aderenti alla piattaforma EmPULIA per le attività previste dall’art. 2 del citato regolamento regionale .

Help desk: il servizio di assistenza e supporto all’utilizzo della piattaforma telematica fornito dal Soggetto aggregatore della Regione Puglia;

PEC: abbreviazione di Posta Elettronica Certificata, sistema di posta elettronica, con pieno valore legale, che consente e attesta l'invio e la consegna di documenti informatici;

Firma digitale: strumento che consente di scambiare in rete documenti con piena validità legale, rilasciato da certificatori accreditati autorizzati dall'Agenzia per l'Italia digitale che garantiscono l’identità dei soggetti che utilizzano la firma digitale.​

^ Top

Articolo 2 - Principi generali

La presente Disciplina individua le condizioni generali di utilizzo della piattaforma EmPULIA.

Gli Utenti non devono utilizzare il Portale, le sue funzionalità e i suoi dati in maniera non appropriata e/o impropria e/o diversa dagli scopi per cui sono stati messi a loro disposizione, arrecare danni o molestie alla rete informatica o a terzi, non devono divulgare mediante il portale materiale illecito, quale, ad esempio, materiale con contenuti diffamatori, offensivi, blasfemi, pornografici o che violino la legge sulla proprietà intellettuale ed industriale.

Gli Utenti sono responsabili della custodia, segretezza e dell’utilizzo dei codici di accesso ricevuti.

Il Soggetto aggregatore non opera in qualità di agente, mediatore, procacciatore di affari o intermediario. In nessun caso il Soggetto aggregatore può essere ritenuto responsabile degli obblighi derivanti dalle transazioni e/o procedimenti e/o operazioni lesive nei confronti di terzi, effettuate dagli Utenti attraverso la Piattaforma telematica, né garantisce del relativo buon esito, sotto qualsivoglia riguardo, delle medesime transazioni, per svolgere le quali gli Utenti sono sempre tenuti ad assumere appropriata diligenza, correttezza e ad informare il loro comportamento al principio della buona fede.

Al Soggetto aggregatore non spettano attività di controllo in ordine al rispetto, da parte degli Utenti, della normativa vigente, ivi comprese le disposizioni di legge e regolamentari in materia di acquisti di beni, servizi e lavori della Pubblica Amministrazione, per cui gli Utenti medesimi sono responsabili, in via esclusiva, della violazione della suddetta normativa e per qualunque loro condotta illegittima e/o illecita, di tipo amministrativo, civile o penale, svolta attraverso l'utilizzo della Piattaforma EmPULIA.

Gli utenti sono tenuti a dare immediata comunicazione al Gestore del sistema di ogni malfunzionamento che impedisca l’utilizzazione, sotto il profilo informatico della Piattaforma, tramite posta elettronica all’indirizzo: segnalazioni.empulia@pec.rupar.puglia.it


^ Top

Articolo 3 - Comunicazioni inviate dalla Piattaforma

Tutte le comunicazioni elettroniche inviate dalla Piattaforma EmPULIA all’indirizzo di posta elettronica principale indicato dall'Utente hanno efficacia legale, anche nel caso in cui l’Utente non abbia adempiuto all’onere di comunicare tempestivamente la variazione dell’indirizzo di posta elettronica. In tal caso il Soggetto aggregatore non assume alcuna responsabilità in caso di mancata ricezione delle comunicazioni elettroniche inviate all’Utente.

La Piattaforma EmPULIA invia le comunicazioni di sistema utilizzando esclusivamente posta elettronica certificata, gli indirizzi email utilizzati non sono bi-direzionale e, pertanto, non sono idonei alla ricezione di comunicazioni elettroniche.”

^ Top

Articolo 4 - Registrazione alla piattaforma telematica degli operatori economici

Per accedere ai servizi di EmPULIA, gli operatori economici devono registrarsi alla Piattaforma secondo le linee guida, i manuali e le istruzioni di dettaglio riportate e scaricabili dall’apposita sezione “Linee Guida” della homepage del sito internet www.empulia.it.

Tutti gli utenti della piattaforma EmPULIA sono tenuti a comunicare correttamente ad EmPULIA gli indirizzi e-mail e PEC per la ricezione delle comunicazioni elettroniche della piattaforma. La loro mancata ricezione non potrà essere addebitata al Gestore del sistema in tutti i casi in cui l’utente abbia comunicato indirizzo email o PEC difforme da quello effettivamente utilizzato e/o comunque di blocco/anomalia di funzionamento del sistema client dell’utente, in particolar modo in tutti i casi in cui i filtri impostati sul programma di posta elettronica dell’utente non consentano la completa visualizzazione delle comunicazioni elettroniche.

La registrazione alla piattaforma non comporta né equivale in alcun modo all’iscrizione all’Albo dei Fornitori di cui al successivo articolo 5.

^ Top

Articolo 5 - Iscrizione all'Albo on line dei fornitori

Gli Operatori Economici, registrati alla Piattaforma, possono iscriversi all’Albo on line dei fornitori della Regione Puglia in una o più classi merceologiche o categoria/e SOA. L'iscrizione è gratuita ed avviene esclusivamente in modalità telematica sulla Piattaforma EmPULIA.

Gli Operatori Economici, che intendono iscriversi all’Albo, devono possedere i requisiti indicati e dichiarati nell’istanza di iscrizione. L'Operatore Economico ha l'onere di aggiornare i propri dati inseriti nell’Albo con cadenza annuale.

Gli Operatori Economici, per iscriversi all’Albo on line, dovranno prima inserire i dati richiesti nell’istanza di iscrizione resa accessibile dalla Piattaforma e poi sottoscrivere il riepilogo generato dal Sistema apponendo al file scaricato la firma digitale, rilasciata da Enti accreditati dall’Agenzia per l’Italia Digitale, ai sensi D.Lgs. n. 82/2005.

La tenuta e la gestione dell’Albo on line dei fornitori, sono assicurate dal Soggetto aggregatore, tramite la procedura telematica sulla Piattaforma EmPULIA. Il Soggetto aggregatore provvederà a controllare la completezza della compilazione della domanda, alla verifica della validità della firma digitale apposta per la sottoscrizione della stessa, alla verifica della coerenza delle categorie merceologiche indicate nell’istanza con l’attività svolta o con l’oggetto sociale indicato nella visura camerale o nello statuto e alla verifica della validità delle attestazioni o delle certificazioni.

L’istruttoria sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di acquisizione a sistema, e comunque, entro il termine di 20 (venti) giorni lavorativi dalla data di presentazione dell’istanza, completa degli allegati previsti.

Nell’ipotesi in cui non sia possibile approvare, integralmente o parzialmente, l’istanza di iscrizione, entro il termine di ulteriori 20 (venti) giorni lavorativi, il Soggetto aggregatore comunicherà attraverso il sistema i motivi che ostano all’approvazione della domanda. Entro il termine di 10 (dieci) giorni dal ricevimento della comunicazione, gli istanti hanno il diritto di presentare tramite il sistema le loro osservazioni, eventualmente corredate da documenti. Decorsi i suddetti termini, l’istanza di iscrizione all’Albo si intenderà decaduta, salvo la possibilità di presentare una nuova istanza; mentre in caso di accoglimento parziale le categorie non accolte saranno definitivamente eliminate

L’iscrizione all’Albo diventa efficace nel momento della ricezione della PEC di conferma iscrizione che attesta l’inserimento del nominativo nell’elenco ufficiale della Regione Puglia visibile sul sistema da parte degli Enti aderenti.
Ai fini del mantenimento dell’iscrizione nell’Albo on line dei fornitori, ciascun iscritto deve tempestivamente comunicare ogni variazione intervenuta rispetto alle dichiarazioni già rese o alla documentazione presentata e comunque non oltre 30 giorni da quello in cui le stesse sono intervenute, pena la cancellazione dall'Albo medesimo.

^ Top

Articolo 6 - ENti legittimati all'UTILIZZO DI EMPULIA ED ISCRIZIONE DEGLI RDA e dei RDF

La Regione Puglia e le aziende ed enti del SSR, sono tenuti a ricorrere al Soggetto aggregatore regionale per la acquisizione di lavori, beni e servizi.

Il Soggetto aggregatore inoltre può svolgere, previa stipulazione di apposita convenzione, le proprie attività in favore dei seguenti soggetti indicati dall’art. 20 co. 5 L.R. n. 37/2014.

Gli Enti Aderenti possono utilizzare le procedure telematiche di EmPULIA per la raccolta, la rilevazione, l’analisi e il conferimento dei fabbisogni di acquisto di beni, servizi e lavori.

Il Legale Rappresentante dell’ente aderente o a suo delegato dovrà specificare i dati dei RDA e dei Responsabili dei fabbisogni che opereranno sulla piattaforma.

Il Gestore del sistema registrerà gli Utenti RDA e i Responsabili dei fabbisogni indicati dall’Ente aderente e provvederà a trasmettere, mediante PEC, le Chiavi di accesso alla piattaforma EmPULIA.

Il Soggetto aggregatore è esonerato da ogni e qualsivoglia responsabilità in ordine alla esattezza e veridicità delle informazioni e/o dei dati immessi dagli Utenti RDA sulla Piattaforma EmPULIA e da qualsiasi responsabilità, diretta e indiretta, nei confronti degli Utenti, per eventuali, errori, omissioni, danni derivanti dalle operazioni realizzate dal Responsabile del Procedimento negli acquisti tramite EmPULIA (RDA) e/o comunque svolte utilizzando le credenziali assegnate al RDA.

^ Top

Articolo 7 - Gare telematiche e aste elettroniche

Le Gare telematiche, disciplinate dall’art. 58 del D.Lgs. n. 50/2016 sono procedure di scelta del contraente interamente gestite con sistemi telematici, nel rispetto dell'art. 52  del D.Lgs. n. 50/2016 e dei principi di trasparenza, semplificazione, efficacia ed economicità delle procedure.

Per tutta la durata della gara telematica, incluse le fasi preparatorie, ai fini del suo svolgimento, della sua chiusura, della sua aggiudicazione e del suo eventuale annullamento, l'orario ufficiale ed il tempo trascorso saranno unicamente quelli registrati dal sistema informatico; tali registrazioni costituiscono piena prova dei fatti e delle circostanze rappresentate.

Le operazioni effettuate nell'ambito della gara telematica devono intendersi attribuite agli Utenti titolari delle credenziali utilizzate e si intendono compiute nell'ora e nel giorno risultanti dalle registrazioni di sistema e dalle marcature temporali dei file di log. Le registrazioni di sistema sono effettuate e archiviate digitalmente.

Il sistema rifiuterà le offerte telematiche pervenute oltre i termini previsti dalla lettera d’invito, informando l’impresa con un messaggio di notifica ed attraverso l’indicazione dello stato dell’offerta come “Rifiutata”.

Qualora, entro il termine previsto, una stessa ditta invii più offerte telematiche, sarà presa in considerazione ai fini della procedura la più recente, che verrà considerata sostitutiva di ogni altra offerta telematica precedente.

L’asta elettronica, disciplinata dall’art. 56 del D.Lgs. n.50/2016  è un processo elettronico per fasi successive, che interviene dopo una prima valutazione completa delle offerte e consente di classificarle sulla base di un trattamento automatico.

^ Top

Articolo 8 – Sistemi Dinamici di Acquisizione

La piattaforma EmPULIA incorpora servizi applicativi idonei a consentire l’istituzione e l’utilizzo di sistemi dinamici di acquisizione (SDA).

Detti servizi applicativi permettono all’utenza degli Enti e Amministrazioni abilitate di svolgere tutte le fasi che compongono le procedure SDA in conformità alle norme vigenti (artt. 55 del D.Lgs. 50/2006).

Gli Enti aderenti hanno facoltà di utilizzare dette funzionalità in qualità di Amministrazione che indice appalti semplificati a valere su SDA.

^ Top

Articolo 9 - Acquisti da convenzioni quadro

 L’Ente aderente, previa adesione, può acquistare beni e/o servizi oggetto di convenzioni quadro stipulate dal Soggetto Aggregatore della regione Puglia mediante emissione di Ordinativi di Fornitura da parte del Responsabile del procedimento negli acquisti (RDA).

^ Top

Articolo 10 - Disabilitazione o cancellazione deGLI RDA

In qualsiasi momento, fatte salve le obbligazioni assunte, gli RDA possono richiedere, mediante l’invio di una PEC da parte del legale rappresentante, o suo delegato, la disabilitazione o la cancellazione della registrazione alla Piattaforma.

Gli RDA interessati, in ogni caso, non dovranno utilizzare le proprie Chiavi di accesso e non dovranno compiere operazioni attraverso la Piattaforma a far data dalla richiesta di disabilitazione o di cancellazione della registrazione fino alla effettiva disattivazione dell'utenza.
Le operazioni effettuate dagli RDA disabilitati o cancellati e i relativi dati resteranno archiviate sulla Piattaforma, i quali su richiesta del legale rappresentante, o suo delegato, possono essere trasferiti ad una altro RDA.

La cancellazione o la disabilitazione di un RDA può avvenire d’ufficio da parte del Soggetto aggregatore in caso di violazione o inosservanza delle norme della presente Disciplina, fatta salva ogni altra conseguenza di legge e/o richiesta di risarcimento danni da parte del Soggetto aggregatore e/o di terzi.

^ Top

Articolo 11 - Manleva

Il Soggetto aggregatore, nei casi di utilizzo scorretto od improprio della Piattaforma telematica e comunque di qualsiasi violazione della normativa vigente perpetrata dall’Utente, è manlevato e tenuto indenne, anche rispetto ai terzi, da qualunque danno, costo e onere di qualsiasi natura, ivi comprese le eventuali spese legali che dovessero essere da questi sofferti.

Il Soggetto aggregatore è esonerato da ogni responsabilità per eventuali malfunzionamenti o difetti dei servizi di connettività necessari a raggiungere, attraverso le reti di telecomunicazione, la Piattaforma.

L’utente è tenuto a seguire quanto indicato nelle FAQ pubblicate sul EmPULIA per l’utilizzo della piattaforma, nel quale vengono definiti i requisiti di sistema e le modalità da seguire per l’utilizzo della piattaforma (es. dimensione massima dei file che possono essere allegati). In mancanza il Soggetto aggregatore non rispondere ad alcun titolo nel caso in cui l’utente non riesca ad utilizzare correttamente le funzionalità della piattaforma (es. mancato invio di una offerta economica o di una procedura di gara).

L’invio on-line dell’offerta telematica è ad esclusivo rischio e pericolo del mittente per tutte le scadenze temporali relative alle gare telematiche; l’unico calendario e l’unico orario di riferimento sono quelli di sistema e accertabili mediante i sistemi di marcatura temporale utilizzati dal Gestore del sistema. La piattaforma adotta come limite il secondo 00, pertanto gli orari indicati nei bandi di gara pur se non indicati i secondi si intenderanno sempre pari a 00.

I servizi di assistenza sono assicurati sino a 48 ore prima dei termini per la presentazione delle offerte nei giorni e negli orari in cui il servizio di Help Desk è disponibile (9:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00), diversamente il Gestore del sistema informatico di EmPULIA non garantisce la tempestività dell’intervento.

Parimenti ogni stazione appaltante deve stabilire il termine per la presentazione delle offerte nei giorni e negli orari in cui il servizio di Help Desk telefonico è disponibile e seguire le indicazioni e i suggerimenti tecnici forniti.

L’HelpDesk non è titolato a fornire certificazioni sulla validità o correttezza delle operazioni.

L’utente RDA, ai fini dello svolgimento di ciascuna procedura di gara telematica dovrà essere competente in ordine alla conoscenza delle caratteristiche e delle modalità di funzionamento, configurazione e personalizzazione delle funzionalità di EmPULIA cui è abilitato. Il RDA ha l’onere di verificare, in relazione alle tipologia di gara e di acquisto da svolgere, l’appropriata configurazione scelta per le impostazioni della piattaforma.

Le procedure di gare telematiche, effettuate tramite la Piattaforma EmPULIA, si svolgono sotto la direzione e l’esclusiva responsabilità dell’Ente aderente. È, pertanto, cura dell’Ente aderente predisporre la documentazione necessaria per l’espletamento di tali procedure e assicurare il rispetto delle disposizioni legislative e regolamentari applicabili. Il Soggetto aggregatore del Servizio non è tenuto ad effettuare alcuna verifica circa la regolarità delle procedure di gara e non assume alcuna responsabilità in merito all’utilizzo o al mancato utilizzo della Piattaforma EmPULIA e delle sue funzionalità da parte dell’Ente aderente.

L’accesso alla Piattaforma potrà essere sospeso o limitato dal Soggetto aggregatore in qualsiasi momento per consentire interventi di manutenzione straordinaria necessaria a garantire l’evoluzione, la piena funzionalità e/o la sicurezza della piattaforma.

Ogni sospensione e/o limitazione di tale accesso sarà tempestivamente comunicata mediante apposita “News” o “Avviso” pubblicati sul portale www.empulia.it. Questi ultimi avranno, a tutti gli effetti di legge, valore di notifica per l’Utenza.

Le circostanze di sospensione e/o limitazione dell’accesso in parola non potranno essere utilmente invocate ai fini di eventuale pretesa risarcitoria danni da parte dell’Utente e/o del suo avente causa.

Qualsiasi altra interruzione per la manutenzione ordinaria della piattaforma viene svolta l’ultimo venerdì di ogni mese, in tal giorno è impedita la pianificazione di scadenze relative a procedure di gara oltre ad essere sconsigliata qualsiasi altra attività.

^ Top

Articolo 12 - Trattamento dei dati personali

Il trattamento dei dati personali è improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza, tutela della riservatezza e dei diritti degli utenti secondo le disposizioni del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Ai sensi dell'articolo 13 della suddetta norma, il Soggetto aggregatore dà atto che:

  • i dati forniti sono trattati per le finalità statutarie di InnovaPuglia S.p.A. e istituzionali della Regione Puglia e degli Enti aderenti ad EmPULIA;
  • il trattamento dei dati - art. 4, comma 1, lettera a), D.Lgs. n. 196/03 - avviene mediante strumenti informatici su supporto digitale e cartaceo, con logiche e tempi strettamente correlati alle finalità previste, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi ai sensi dell’art. 31, comma 1 del citato decreto;
  • il conferimento dei dati è obbligatorio, l’inosservanza di tale obbligo, comporta l’impossibilità della fruizione dei servizi della Piattaforma EmPULIA;
  • i dati personali potranno essere comunicati a terzi, nei casi previsti dalla legge, all’Autorità Giudiziaria e ad altre amministrazioni pubbliche in ambito nazionale;
  • InnovaPuglia S.p.A. e la Regione Puglia, nelle rispettive qualità e funzioni, sono titolari del trattamento dei dati;
  • InnovaPuglia S.p.A. è responsabile del trattamento dei dati, in qualità di Gestore del Sistema informatico, trattati ai fini dell'utilizzo della Piattaforma e dei servizi, secondo quanto di volta in volta eventualmente indicato nelle informative rese agli interessati al momento della raccolta dei dati;
  • il luogo del trattamento dati è InnovaPuglia S.p.A., Strada Prov.le per Casamassima Km. 3, Valenzano (BA);
L’Utente potrà esercitare i suoi diritti ai sensi dell'articolo 7 del D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., il cui testo è integralmente e liberamente disponibile sul sito www.garanteprivacy.it, scrivendo all’indirizzo di posta ordinaria InnovaPuglia S.p.A., Strada Prov.le per Casamassima Km. 3, Valenzano (BA), oppure all’indirizzo di posta elettronica (e-mail): privacy@innova.puglia.it .

 

^ Top

Articolo 13 - Accesso agli atti

Le attività compiute all'interno della Piattaforma EmPULIA sono archiviate nel Registro di sistema.

La richiesta di accesso agli atti, disciplinato dall’art. 53 del D.Lgs. n. 50/2016 e dalla legge 7 agosto 1990, n. 241 nonché della L.R. 20 Giugno 2008, n. 15, avviene mediante l’utilizzo dell’apposito form scaricabile dalla home page all’indirizzo www.empulia.it.

La documentazione richiesta sarà inviata, al soggetto che ne abbia titolo, all'indirizzo di posta elettronica indicato all'atto della registrazione ad EmPULIA ovvero all'atto della presentazione dell'istanza di accesso.

La richiesta di accesso agli atti deve essere inviata direttamente al Responsabile del procedimento dell’Ente aderente che ha indetto la gara.

Il diritto di accesso agli atti del processo di asta elettronica può essere esercitato mediante l'interrogazione delle registrazioni di sistema informatico che contengono la documentazione in formato elettronico dei detti atti ovvero tramite l'invio ovvero la messa a disposizione di copia autentica degli atti.

Nei casi in cui l’accesso agli atti riguardi l’iscrizione all’Albo dei fornitori o procedure di gara centralizzate (es. convenzioni quadro) gestite direttamente da InnovaPuglia come stazione appaltante, lo stesso deve essere indirizzato InnovaPuglia.


^ Top

Articolo 14 - Modifiche alla Disciplina per l’utilizzo del servizio telematico EmPULIA.

Qualunque modifica alla presente Disciplina si intende immediatamente applicata dalla data di pubblicazione sul portale www.empulia.it.

Qualora gli Utenti ritengano di non accettare le modifiche apportate alla presente Disciplina dovranno richiedere la disabilitazione/cancellazione della registrazione; in mancanza, tutte le modifiche si intenderanno accettate implicitamente.

In ogni caso, l’effettuazione di qualsivoglia operazione successiva alla notifica ed alla pubblicazione delle modifiche di cui al primo capoverso del seguente articolo, vale come accettazione implicita delle stesse modifiche.

^ Top

Articolo 15 - Norma finale

Per ogni aspetto non previsto dalla presente Disciplina, si applicano:

  • le norme del Codice civile;
  • le norme del D.Lgs 18 aprile 2016, n. 50 Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture;
  • le disposizioni previste dal d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 «Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163» e s.m.i.;​
  • le disposizioni previste dal D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82 «Codice dell'amministrazione digitale» e s.m.i..

^ Top




AREA DOWNLOAD: versione PDF ( 896 KB )

EmPULIA - InnovaPuglia S.p.A. - 70010 Valenzano (BA) - Strada Provinciale per Casamassima, km 3
Numero verde: 800.900.121 - Email info@empulia.it - HelpDesk helpdesk@empulia.it - PEC assistenza.empulia@pec.rupar.puglia.it